Archivi categoria: Credit crunch

Scritto il alle 09:30 da Paolo Cardenà

Proprio oggi si è tenuta la prevista, e altrettanto attesa, operazione di finanziamento della BCE a favore del sistema bancario europeo.  All’asta hanno partecipato  oltre 800 banche che sono risultate assegnatarie del finanziamento  di 530 miliardi di euro, per 3 … Continua a leggere

Scritto il alle 12:11 da Paolo Cardenà

Come già annunciato nel corso del mese di dicembre u.s., la BCE sarebbe pronta ad intervenire nuovamente a favore del sistema bancario europeo con una nuova  maxi operazione di rifinanziamento che si terrà il prossimo 29 febbraio.Questa,  fa seguito a … Continua a leggere

Scritto il alle 20:30 da Paolo Cardenà

Come avevo reiteratamente segnalato nei post precedenti, continua in maniera   spregiudicata l’utilizzo del finanziamento ottenuto dalle banche italiane da parte della BCE lo scorso 21 dicembre. Per i meno edotti in materia e altrettanto non attendi  alla vicenda, ritengo opportuno ripercorrere  … Continua a leggere

Scritto il alle 11:45 da Paolo Cardenà

Forse non a tutti è nota la  truffa generalizzata di cui è vittima il l’Italia. Verrebbe da dire una truffa in grande stile, animata con le tecnicità di uno dei più grandi truffatori che la storia finaziaria abbia mai ricordato: … Continua a leggere

Scritto il alle 11:51 da Paolo Cardenà

In Europa la situazione è particolarmente preoccupante. Il mercato sembra essere sempre meno in grado di generare crescita economica, gli attacchi speculativi contro i paesi alle prese con le difficoltà finanziarie più gravi non fanno altro che provocare politiche di … Continua a leggere

Scritto il alle 16:28 da Paolo Cardenà

Di seguito ripropongo l’opinione di Richard W. Rahn pubblicata qualche tempo fa dall’Istituto Bruno LeoniQuando l’indebitamento raggiungerà i suoi limiti, si verificherà un crollo e nascerà un nuovo ordine economico.Nella prima settimana di dicembre è diventato sempre più evidente come … Continua a leggere

Scritto il alle 21:31 da Paolo Cardenà

Nonostante l’Italia con la manovra varata dal Governo Monti, secondo l’indicibile dottrina tedesca ma non solo, sembra aver “fatto bene i compiti”, lo spread del Btp sul Bund tedesco rimane ancora su livelli di allarme, soprattutto in considerazione dell’enorme quantità … Continua a leggere

Scritto il alle 10:22 da Paolo Cardenà

Proprio mentre imprese e famiglie sono sotto la morsa di una stretta creditizia senza precedenti nella storia economia recente e che, con ogni probabilità, avrà come effetto quello di mettere all’angolo numerose aziende che si vedono ridurre le proprie linee … Continua a leggere

Segui su Facebook
Paolo Cardenà | Crea il tuo badge

Segui su Twitter
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla