Archivi del mese: gennaio 2012

Scritto il alle 12:11 da Paolo Cardenà

Come già annunciato nel corso del mese di dicembre u.s., la BCE sarebbe pronta ad intervenire nuovamente a favore del sistema bancario europeo con una nuova  maxi operazione di rifinanziamento che si terrà il prossimo 29 febbraio.Questa,  fa seguito a … Continua a leggere

Scritto il alle 20:30 da Paolo Cardenà

Come avevo reiteratamente segnalato nei post precedenti, continua in maniera   spregiudicata l’utilizzo del finanziamento ottenuto dalle banche italiane da parte della BCE lo scorso 21 dicembre. Per i meno edotti in materia e altrettanto non attendi  alla vicenda, ritengo opportuno ripercorrere  … Continua a leggere

Scritto il alle 16:19 da Paolo Cardenà

C’è un’immagine, che più di ogni altra, rappresenta il declino della nostra Italia: la nave Concordia quasi inabissata. Una grande nave, mezza sott’acqua e mezza sopra. Un immagine che accomuna un destino, maldestramente parallelo, di una  grande nave e  di … Continua a leggere

Scritto il alle 15:36 da Paolo Cardenà

Visto l’esito delle aste dei titoli di stato di ieri, e come avevo già anticipato nel post dal titolo “ANCHE IL TESORO SEMBRA VOGLIA ABBANDONARE I BTP”,si conferma  che perseguire una strategia di diminuzione della duration del debito in scadenza, … Continua a leggere

Scritto il alle 17:14 da Paolo Cardenà

   Che dire del patriottismo   della Lega Nord che, governandoci per buona parte  di questo ventennio  e rendendosi causa (almeno in parte)  del disastro che sta attraversando l’Italia,  investe i soldi  degli italiani all’estero nonostante il Paese abbia un disperato … Continua a leggere

Scritto il alle 17:28 da Paolo Cardenà

  Oggi si è tenuta l’asta dei titoli di stato tedeschi (Bubill) equivalenti al nostro Bot semestrale. L’asta si è conclusa con un rendimento dei titoli assegnati lievemente negativo. Ciò sta a significare che gli investitori internazionali sono disposti a … Continua a leggere

Scritto il alle 11:45 da Paolo Cardenà

Forse non a tutti è nota la  truffa generalizzata di cui è vittima il l’Italia. Verrebbe da dire una truffa in grande stile, animata con le tecnicità di uno dei più grandi truffatori che la storia finaziaria abbia mai ricordato: … Continua a leggere

Scritto il alle 16:17 da Paolo Cardenà

E’ stato pubblicato il rapporto Giovannini sul trattamento economico dei Deputati e Senatori italiani rispetto ai colleghi europei. I risultati sono riepilogati in forma tabellare a pagina 16 e 17 e potete accedere cliccando il link:http://www.funzionepubblica.it/media/929979/relazione_comliv_31_12_2011.pdf

Scritto il alle 13:16 da Paolo Cardenà

“L’avidità, non trovo una parola migliore, è valida, l’avidità è giusta, l’avidità funziona, l’avidità chiarifica, penetra e cattura l’essenza dello spirito evolutivo. L’avidità in tutte le sue forme: l’avidità di vita, di amore, di sapere, di denaro, ha impostato lo … Continua a leggere

Scritto il alle 11:51 da Paolo Cardenà

In Europa la situazione è particolarmente preoccupante. Il mercato sembra essere sempre meno in grado di generare crescita economica, gli attacchi speculativi contro i paesi alle prese con le difficoltà finanziarie più gravi non fanno altro che provocare politiche di … Continua a leggere

Segui su Facebook
Paolo Cardenà | Crea il tuo badge

Segui su Twitter
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla